Comunicati stampa

LIBERTA’ DI STAMPA: MARTEDì A BRUXELLES I VERTICI DEL PARLAMENTO EUROPEO, DELLA STAMPA ITALIANA ED EUROPA A CONFRONTO

L’evento organizzato dalla deputata S&D Isabella De Monte. Interverrà il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani

24-11-2018

 

Martedì 27 novembre a Bruxelles, dalle ore 15 alle 17 al Parlamento europeo (sala ASP 3G3), l’eurodeputata e vice capodelegazione italiana del Pd nel gruppo S&D, Isabella De Monte, organizza un evento dal titolo “Le sfide del giornalismo europeo”. All’iniziativa interverranno il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, il vicepresidente David Sassoli, il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti italiani Carlo Verna, il segretario generale della Federazione nazionale della stampa italiana Raffaele Lorusso, Renate Schroeder, direttore della Federazione europea della stampa, il presidente dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia e coordinatore dei presidenti degli ordini regionali Cristiano Degano e il presidente dell’Associazione della stampa del Friuli Venezia Giulia e componente della giunta esecutiva Fnsi Carlo Muscatello.

 

“L’evento sarà incentrato su due temi – spiega De Monte -: la libertà di stampa e la tutela della professione giornalistica, oggi messe a dura prova dalla crisi dell’editoria, dallo strapotere delle grandi piattaforme di notizie online, ma anche dall’atteggiamento ostile nei confronti dei giornalisti di alcuni partiti e movimenti politici. Affronteremo quindi sia il tema della libertà di stampa, nella convinzione che non vi possa essere democrazia senza il pieno diritto a un’informazione libera e di qualità per i cittadini, ma anche gli aspetti più concreti legati alla professione giornalistica e alla crisi dell’editoria, che colpisce in particolare la stampa tradizionale, assottigliando i corpi redazionali e riducendo in modo sempre più preoccupante le tutele e i compensi dei giornalisti non contrattualizzati”.

 

“Su questi temi – aggiunge De Monte -  si confronteranno i vertici della categoria in Italia e in Europa a 360 gradi, per capire come la politica possa incidere a livello comunitario e nazionale per trovare soluzioni nuove e adatte alle esigenze dell’oggi, a beneficio non solo di chi fa informazione ma anche di chi ne usufruisce”.