Comunicati stampa

TRAM DI OPICINA: NESSUNA RISPOSTA DA TONINELLI A MIA LETTERA DA MESI

13/5/2019

 

«Sul Tram di Opicina ho scritto al ministro Toninelli mesi fa: nessuna risposta. Evidentemente il simbolo di Trieste, a Roma, non interessa a nessuno». Lo afferma l’eurodeputata del Pd Isabella De Monte, componente della commissione Trasporti e turismo, e candidata a Nordest, che lo scorso 25 febbraio aveva inviato una lettera al ministro grillino delle Infrastrutture e trasporti (in allegato la missiva), chiedendo delucidazioni sulla gestione dell’attività dell’Ustif e sulle lungaggini che hanno impedito per anni al Tram di riprendere le sue corse.

 

Secondo De Monte «il blocco del Tram è una grande perdita in termini di immagine. Ci sono città che pagherebbero per avere un mezzo storico così prezioso e unico da valorizzare in chiave turistica, e qui lo si lascia fermo. So bene che la vicenda è complessa e densa di inghippi tecnici, oltre che burocratici, ma stiamo davvero superando ogni limite. E’ anche per questo che, come componente della commissione Trasporti e turismo, ho voluto chiedere al ministro Toninelli se avesse idea della situazione, visto che da lui dipendono gli uffici dell’Ustif. Inviata agli uffici del ministro a fine febbraio, al momento la missiva non ha avuto risposta».

 

«Al sindaco Dipiazza, che in campagna elettorale diceva che in pochi giorni avrebbe rimesso in azione il Tram, così come avrebbe rivoluzionato Porto Vecchio, chiuso la Ferriera e dato vita a tanti altri bei progetti del libro dei sogni – conclude – inviamo nuovamente l’invito a presidiare il terreno, non le boutade ma con la massima concretezza».